31.1.2015 cinofili 411

UNITÀ CINOFILA

La funzione e lo scopo delle Unità Cinofile della Croce Rossa Italiana è la ricerca e il recupero di persone disperse, costituendo pertanto uno strumento di supporto essenziale in determinate circostanze all’attivazione del soccorso sanitario strettamente inteso.

A ciò si aggiunge l’attività di pet-therapy [Terapia assistita con gli animali] nonché le attività dimostrative, didattiche, di prevenzione, promozionali e di propaganda.

Le figure che si possono ricoprire all’interno del gruppo Cinofilo da ricerca sono:

  • Aspirante cinofilo: personale in fase di formazione;
  • Unità Cinofile (U.C.) operativa: formata da un conduttore operativo munito di cane (di proprietà del volontario) che vengono considerati come un’unica entità inscindibile;
  • Figurante cinofilo: personale non dotato di cane, avente funzione di supporto addestrativo rispetto all’attività di ricerca propria delle sopra definite U.C.;
  • Logista cinofilo: personale non dotato di cane, avente funzione di supporto organizzativo, addestrativo, sanitario rispetto all’attività di ricerca propria delle sopra definite U.C.

 Il gruppo cinofilo della Croce Rossa di Modena è un gruppo giovane, formato da circa una decina di componenti cinofile ma in via di crescita.

HOME 040All’interno del nostro gruppo sono presenti un referente, un istruttore operativo, un istruttore in formazione ed anche un veterinario di Croce Rossa per le emergenze in operatività e che si occupa di curare gli aspetti sanitari e comportamentali dei cani.
Le attività che vengono svolte dall’unità cinofila di Modena sono:

  • soccorso cinofilo in superficie;
  • attività dimostrative, di propaganda e raccolta fondi;
  • attività didattiche e di sensibilizzazione per la popolazione (in via di sviluppo);
  • pet therapy (in via di sviluppo).

Per entrare nel gruppo, in uno dei qualsiasi ruoli:
Il volontario di Croce Rossa fa richiesta al responsabile del gruppo cinofilo il quale valuterà assieme agli addestratori e alla veterinaria l’attitudine della coppia uomo-cane nel ricoprire il ruolo di Unità Cinofila, o l’attitudine del solo volontario nel caso delle altre figure.

cinofili 479

È previsto un periodo di prova.

Chi vuole dedicarsi alla ricerca in superficie deve poter affrontare lunghi spostamenti su terreni di ogni tipo.

Per la Pet therapy il conduttore deve avere un’innata propensione per il sociale ad ogni livello.

Il volontario deve essere ben consapevole del gravoso lavoro che lo attende per tutto il periodo di addestramento e operatività, e che essere operativi come unità cinofila non è un passatempo, ma un impegno gravoso.

 

 

I Cookies servono per fornirti i nostri servizi. Usando il nostro sito, acconsenti all\'utilizzo dei cookies. Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Informazioni | Chiudi