IMG-20150208-WA0010

PROTEZIONE CIVILE

Gli Obiettivi strategici 2020 della Croce Rossa Italiana sono basati sull’analisi delle necessità e delle vulnerabilità delle comunità che quotidianamente serviamo e sono ispirati ai nostri Principi Fondamentali e Valori Umanitari.

Sulla base di questo viene definito il Settore Emergenze (Protezione Civile).

La Croce Rossa Italiana si adopera per garantire un’efficace e tempestiva risposta alle emergenze nazionali ed internazionali, attraverso la formazione delle comunità e lo sviluppo di un meccanismo di risposta ai disastri altrettanto efficace e tempestivo.
La gestione sistematica delle emergenze e dei disastri inizia con la preparazione ad un’azione condotta da volontari e staff organizzati ed addestrati, nonché con la pianificazione ed implementazione di attività volte a ridurre il rischio di disastri ed emergenze, anche incoraggiando l’adozione di misure comportamentali ed ambientali, ed a prevenire e ridurre la vulnerabilità delle comunità.
Gli effetti di un disastro possono essere ridotti se la situazione viene stabilizzata il prima possibile, consentendo quindi alle persone di iniziare a ricostruire le proprie vite e la propria comunità. L’intervento a seguito di un disastro mira a facilitare il ristabilimento dei meccanismi interni della comunità colpita, promuovendo  la ricostruzione di una società più inclusiva e riducendo il rischio di vulnerabilità in caso di disastri futuri.

Obiettivi specifici:

  • - Salvare vite e fornire assistenza immediata alle comunità colpite dal disastro
  • - Ridurre il livello di vulnerabilità delle comunità di fronte ai disastri
  • - Assicurare una risposta efficace e tempestiva ai disastri ed alle emergenze nazionali ed internazionali
  • - Ristabilire e migliorare il funzionamento delle comunità a seguito di disastri

Costituiscono attività quadro di quest’area:

1) le attività di prevenzione e preparazione delle comunità ai disastri;
2) le attività di risposta alle emergenze nazionali;
3) la risposta ai disastri internazionali;

5) il recupero a seguito di disastri e crisi;
6) l’assistenza sanitaria in occasione di grandi eventi;
7) i soccorsi  speciali (soccorsi con mezzi e tecniche speciali, operatori polivalenti di salvataggio in acqua, unità cinofile, soccorsi su piste da sci);

Ruolo chiave del comitato di Modena viene svolto dalla Sala Operativa Locale.

Essa viene attivata dal Delegato Locale CRI dell’Obiettivo Strategico 3, previa attivazione dell’Autorità Locale di Protezione Civile (Sindaco) o dalla Sala Operativa Provinciale CRI.

Essa lavora secondo dettagliate procedure previste dal Piano Locale di Emergenza CRI ( attivazione personale CRI, gestione logistica materiali e mezzi) e garantisce un adeguato flusso comunicativo durante la gestione dell’emergenza stessa.

La Sala Operativa Locale CRI di Modena garantisce una reperibilità 24 ore su 24 tramite personale che riesce a raggiungere la Sede CRI in pochissimo tempo dall’attivazione.

I Cookies servono per fornirti i nostri servizi. Usando il nostro sito, acconsenti all\'utilizzo dei cookies. Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Informazioni | Chiudi